2015 - Assemblea Annuale

 

Verbale dell’Assemblea del Collegio dei Professori e dei Ricercatori di Psicologia Clinica delle Università Italiane, 22 maggio 2015 (ore 11.00-16.00), aula della ex-Presidenza di Medicina e Chirurgia, Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, Largo Brambilla n. 3, Firenze

 

Presenti: Rita Ardito, Marco Luigi Bellani, Stefano Caracciolo, Silvia Casale, Gianluca Castelnuovo, Loredana Cena, Angelo Compare, Fiammetta Cosci, Marina Cosenza, Dina Di Giacomo, Elena Faccio, Giovanni Fava, Christian Franceschini, Marialuisa Gennari, Marco Giannini, Nicola Giovanni Girtler, Silvana Grandi, Carlo Lai, Paolo Leombruni, Girolamo Lo Verso, Fabio Madeddu, Paola Manfredi, Carmela Mento, Enrico Molinari, Emanuele Preti, Antonio Prunas, Chiara Rafanelli, Ezio Sanavio, Salvatore Settineri, Maria Grazia Strepparava, Stefano Taddei, Elena Tomba, Eliana Tossani, Stefano Tugnoli, Paolo Valerio, Fabio Veglia, Maria Cristina Verrocchio.

Assenti giustificati: Daniela Arnaldi, Bruno Baldaro, Franco Baldoni, Giulia Buodo, Daniela Cantone, Lorys Castelli, Marco Castiglioni, Adele Nunziante Cesàro, Rabih Chattat, Barbara Cordella, Paolo Cotrufo, Alessandro Couyoumdjian, Cristina Curtolo, Lidia Del Piccolo, Davide Dettore, Maria Di Blasi, Benedetto Farina, Stefano Ferracuti, Andrea Fossati, Maria Francesca Freda, Mario Fulcheri, Laura Carla Galante, Claudio Gentili, Alberto Ghilardi, Marta Ghisi, Claudia Goss, Antonella Granieri, Massimo Grasso, Simona Guarino, Calogero Iacolino, Luca Iani, Sabina La Grutta, Gianluca Lo Coco, Davide Margola, Donato Munno, Caterina Novara, Anna Lucia Ogliari, Cecilia Serena Pace, Daniela Palomba, Annamaria Petito, Gabriele Profita, Carlo Pruneti, Maria Catena Ausilia Quattropani, Giorgio Rezzonico, Chiara Adriana Elena Ripamonti, Nicolino Rossi, Mario Rossi Monti, Claudio Sica, Luigi Solano, Alessandro Taurino, Elena Trombini, Alda Troncone, Eugenia Trotti, Gian Piero Turchi, Elena Vegni, Cristiano Violani, Laura Vismara, Roberto Vitelli.

Assenti: Cesare Albasi, Elena Acquarini, Anna Lisa Amodeo, Silvia Andreassi, Norvegia Balardinelli, Paolo Benini, Ike Richard Benzakein, Roberta Biolcati, Mario Bottone, Franco Borgogno, Valentina Boursier, Franco Burla, Francesco Campione, Sergio Carlomagno, Silvia Cimino, Anna Contardi, Chiara Conti, Guido Crocetti, Maria De Caro, Adele De Pascale, Antonella Di Ceglie, Roberta De Pasquale, Maria Stella Epifanio, Mauro Ercolani, Gianluca Esposito, Elena Faccio, Lisa Chiara Fellin, Vincenzo Ferrari, Mario Fioravanti, Antonina Fontana, Franco Freilone, Federica Galli, Gabriella Gandino, Giuliano Carlo Geminiani, Barbara Giangrasso, Cecilia Giordano, Enrico Giuffra, Caterina Grano, Viviana Langher, Giovanni Lo Castro, Caterina Lombardo, Cesare Maffei, Francesco Mancini, Gianmauro Manzoni, Stefania Marinelli, Marco Margiotta, David Meghnagi, Egidio Aldo Moja, Sara Molgora, Ornella Montebarocci, Clara Mucci, Luigi Onnis, Luca Ostacoli, Francesco Pagnini, Roberto Pani, Rosa Maria Paniccia, Cinzia Perlini, Donatella Rita Petretto, Rosalba Raffagnino, Michela Rimondini, Chiara Ruini, Lucio Sarno, Tullio Michele Mario Scrimali, Chiara Simonelli, Massimiliano Sommantico, Giacomo Stella, Paola Surcinelli, Giancarlo Tamanza, Manuela Tomai, Ricardo Torta, Roberto Truzoli, Reinhard Tschiesner, Valeria Ugazio, Ugo Uguzzoni, Paolo Valerio, Claudia Venuleo, Nathan Weisz.

 

Ordine del Giorno

  1. Comunicazioni del Presidente

A partire dal 22.05 Fabio Veglia subentrerà a Giovanni Fava come Presidente del Collegio dei Professori e dei Ricercatori di Psicologia Clinica delle Università Italiane.

Il Collegio si stringe poi a Mario Fulcheri per la perdita della madre.

  1. Relazione del tesoriere

Giovanni Fava illustra in vece del tesoriere Carlo Pruneti (assente giustificato per un impegno all’estero) le risorse di cassa. Si tratta di circa 11700 euro.

  1. Proposta di modifica della quota annuale di adesione al Collegio

Viste le risorse, il Presidente propone di ridurre la quota di iscrizione a 20 euro. L’Assemblea approva all’unanimità.

  1. Nuovo sito del collegio

Il Presidente sottolinea l’importanza di avere un sito dinamico funzionale alle esigenze del collegio. Fiammetta Cosci illustra in vece di Carlo Pruneti (in quanto assente giustificato) i preventivi pervenuti per la realizzazione del nuovo sito web del Collegio dei Professori e dei Ricercatori di Psicologia Clinica delle Università Italiane.

PREVENTIVO 1: 700 Euro + IVA per la creazione di un sito dinamico con interfaccia adattabile ai dispositivi mobili e primo running.
PREVENTIVO 2: 2300 EURO + IVA affinché un esperto modifichi ed ottimizzi il sito per un periodo di un anno.

Chiede la parola Gianluca Castelnuovo che propone di accettare il preventivo 1 in modo tale da investire più risorse in premi e borse di studio. Inoltre, Gianluca Castelnuovo si rende disponibile a gestire l’aggiornamento del sito. Si approva all’unanimità il preventivo 1 (700 Euro + IVA per la creazione di un sito dinamico con interfaccia adattabile ai dispositivi mobili e primo running) ed accoglie la disponibilità di Gianluca Castelnuovo per l’aggiornamento del sito.

  1. Censimento della psicologia clinica universitaria in Italia

Fabio Veglia illustra il censimento dell’organico M-PSI08. Propone che a partire dall’attuale censimento sia possibile fare aggiornamenti in real time sul nuovo sito. Suggerisce inoltre che ognuno possa mettere 10 parole chiave che descrivano ciò di cui si occupa recuperabili attraverso la funzione “cerca” nel nuovo sito. Infine propone che il censimento includa la suddivisione fra RTD di tipo A e RTD di tipo B. L’Assemblea approva all’unanimità.

Questa prima ricognizione è incompleta e richiede la collaborazione di tutti. Si chiede di integrare informazioni al censimento effettuato inviando direttamente una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

  1. Didattica della psicologia clinica in Italia

Giovanni Fava illustra le slides prodotte dal gruppo che ha lavorato sulla didattica (Carlo Pruneti, Paolo Leombruni) in vece di Carlo Pruneti (in quanto assente giustificato) e mostra l’elenco degli insegnamenti M-PSI08 nelle lauree triennali e magistrali di psicologia. Segnala che Bari, Bergamo, Genova e Pisa hanno un solo insegnamento M-PSI08 per ogni LM; fa notare che ci sono numerosi casi in cui docenti M-PSI07 o di altri SSD svolgono insegnamenti M-PSI08.

I commenti dell’Assemblea sono: gli psicologi dell’età evolutiva in alcuni casi fanno insegnamenti M-PSI08; Torino ha troppi insegnamenti rispetto al personale M-PSI08 e per questo in alcuni casi i MED-25 coprono insegnamenti M-PSI08; a Udine gli insegnamenti M-PSI08 vengono gestiti dai MED.

Le proposte da parte dell’Assemblea sono: aggiungere gli insegnamenti a scelta e quelli M-PSI07, aggiungere i coordinatori dei corsi di laurea nei corsi sanitari (per integrare tali informazioni scrivere direttamente a Carlo Pruneti Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Paolo Leombruni, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Infine, Stefano Caracciolo e Marco Bellani si rendono disponibili a fare il censimento degli insegnamenti M-PSI08 nelle Scuole di Medicina e Odontoiatria. L’Assemblea accoglie tale disponibilità.

  1. Ricerca in psicologia clinica in Italia: proposte operative

Angelo Compare e Dina Di Giacomo illustrano la proposta del gruppo di lavoro sulla ricerca costituito da Giovanni Fava, Angelo Compare, Dina Di Giacomo, Rita Ardito, Paola Manfredi .

 

Angelo Compare illustra i bisogni:

  1. progettare e disseminare la ricerca,

  2. condurre la ricerca,

  3. supportare economicamente la ricerca.

 

Presenta tre proposte:

  1. corsi di formazione su metodologia della ricerca e nella comunicazione scientifica: fare un seminario sul disegno della ricerca con speaker internazionali che siano nel board di riviste scientifiche con elevato IF e replicare il seminario su come pubblicare in psicologia clinica. Si propone al Collegio di valorizzare il sito avvalendosi di corsi in streaming o mettendo il video su youtube e di promuovere una community fra i giovani M-PSI08.

  2. Saper realizzare ricerche multicentriche (quindi fare rete): attivare collaborazioni nell’ambito del Collegio per dare spazio alle idee innovative che non riescono a trovare finanziamenti, per validare per esempio uno strumento o comunque ricerche che necessitano di campioni numericamente elevati. Il vantaggio è apprendere partecipando alla ricerca ed avere la possibilità di una co-authorship.

  3. Supportare in modo specifico la ricerca attraverso la possibilità di aumentare la partecipazione a bandi europei: KIC (Comunità integrate della conoscenza), EuroHealth Network.

La KIC è un consorzio europeo che ha come referente italiano Angelo Compare. E’ finanziata da EU ed ha come topic l’innovazione tecnologica nella psicologia clinica. Il tema è: prevenzione, diagnosi e trattamento. In tutto sono 7 partners. L’Italia partecipa come associate partner.

 

Dina Di Giacomo affronta invece l’argomento dei finanziamenti europei. EuroHealth Network ha come referente italiano Dina Di Giacomo che è anche un valutatore dei progetti europei. Dina Di Giacomo fa notare che in EU c’è l’impressione che i ricercatori italiani non sappiano fare progetti europei che prevedono cioè un approccio interdisciplinare e fortemente improntato all’innovazione. E’ necessario formarsi per partecipare ad una call europea. La proposta è fare un corso di 2 giorni su come costruisce il ricercatore e partecipare ad una call. Le call vengono fatte in base alla ricerca europea ed all’opinione di chi partecipa ai progetti europei. Le proposte necessitano di interdisciplinarità: lavorare con ingegneri, con chi si occupa di trasporto, ecc. In ogni gruppo di ricerca c’è bisogno di uno psicologo in quanto è in grado di spiegare i meccanismi umani. Quando si partecipa ad un progetto europeo è necessario lavorare con figure professionali profondamente diverse. Questo è quello che EU considera innovativo. Non ha niente a che vedere con l’innovatività scientifica. Il seminario il primo giorno si centrerebbe sulla formazione del ricercatore in una visione europea. La seconda giornata sarebbe valutativa. Il secondo giorno di seminario sarà in inglese. Saranno messi a disposizione materiali di supporto.

Il seminario sarà fatto da un valutatore di esperienza di 15 anni, per massimo 30 persone; la sede è L’Aquila e la finalità ultima è far costruire un progetto fra i partecipanti (per questo è necessario che il gruppo non sia costituito soltanto da psicologi). Il costo sarebbe a carico dell’Università de L’Aquila.

Per far parte dei circuiti di ricerca europei significa essere membri e quindi far parte dei comitati. La EU ha molti direttorati generali che si appoggiano a dei partners. Per esempio EuroHealthNet. Gli universitari possono entrare nel settore CIRI che raccoglie gli esperti ivi compresi i centri di ricerca e le università. Il lavoro di CIRI è centrato sull’identificazione dei bisogni delle persone e in base a questo vengono fatte le proposte. CIRI mette a disposizione ai suoi membri la possibilità di accedere in modo riservato a delle call settorializzate in quanto costruisce parternariati, suggerisce le call su cui lavorare, mette a disposizione una piattaforma in cui sono vagliate le proposte per fare campagne sociali.

Commenti dell’Assemblea: Gianluca Castelnuovo propone di usare le risorse economiche per favorire l’inserimento sul nuovo sito di video linkati con youtube.

Il Presidente si congratula per l’offerta di Dina Di Giacomo e ringrazia l’Università dell’Aquila per la generosa disponibilità, suggerendo che partecipi un membro del Collegio per sede (ed eventuali aggiunte, se ci fossero disponibilità).

  1. Terzo livello: proposte operative

Fiammetta Cosci illustra la proposta del gruppo di lavoro sul III livello (Fiammetta Cosci, Cristina Curtolo, Silvana Grandi, Carlo Lai, Girolamo Lo Verso, Enrico Molinari, Elena Tomba) in cui si propone di ridare vita alle scuole di specializzazione in psicologia clinica creando scuole aggregate in cui almeno 3 Atenei si uniscono offrendo 1 borsa ciascuno per 5 anni.

Inoltre, vista la durata di 5 anni della scuola di specializzazione, si propone che i primi 3 anni siano dedicati allo studio di modelli teorici di diverso orientamento per consentire allo specializzando di scegliere l’orientamento in cui, nei successivi 2 anni, intende acquisire maggiori competenze. Inoltre, si propone che non solo vi sia spazio alla trattazione della psicologia clinica nelle varie epoche dell’arco di vita (dal bambino all’anziano) ma anche in contesti diversi quali ad esempio la psico-oncologia, la diabetologia, le malattie metaboliche e l’obesità. Si suggerisce che vi sia spazio per l’insegnamento del counseling clinico e dei fattori aspecifici che hanno un ruolo terapeutico nell’ambito della psicoterapia (questi ultimi potrebbero essere declinati nell’insegnamento della relazione clinico-paziente). I CFU necessari per il conseguimento del titolo dovrebbero essere suddivisi secondo quanto indicato dalle norme ministeriali ed investiti sia in lezioni teoriche, che in seminari teorico-pratici, che nella supervisione da parte del tutor dei casi clinici che lo specializzando segue nelle strutture presso le quali effettua il tirocinio. Si propone infine che i tirocini siano effettuati inizialmente in contesti “fisiologici” (i.e., persone inserite in contesti con finalità educativa, scolastica, socio-assistenziale) finalizzati ad acquisire la capacità di osservazione ed ascolto dei soggetti sani e successivamente in contesti “patologici” (i.e., ambulatori, reparti, comunità, ecc.) finalizzati a mettere in pratica quanto appreso sulla relazione clinico-paziente e quindi, là dove necessario, proporre una psicoterapia che sarà opportunamente supervisionata.

Commenti dell’Assemblea: Ezio Sanavio suggerisce di considerare la possibilità che il dipartimento finanzi le borse delle scuole di specializzazione in quanto lo specializzando può lavorare nel dipartimento (ambulatori e simili) e quindi produrre reddito. Girolamo Lo Verso prende la parola per cedere l’incarico di lavorare sulle scuole di psicoterapia private in quanto attualmente professore a contratto. Fabio Veglia propone 1 anno di modelli e 4 di applicazioni. Giovanni Fava propone di fare aggregazioni anche per i dottorati. Poiché in questo caso servono 5 borse per anno si potrebbe ipotizzare la possibilità di aggregare 5 Atenei, se ognuno può fornire soltanto 1 borsa. Ovviamente il dottorato non deve essere generico sulla psicologia clinica ma specifico con un argomento di spicco. Silvana Grandi suggerisce di prendere in considerazione anche i Master ed i corsi di perfezionamento per formare figure professionali diverse dallo psicoterapeuta (ad es. psicologo del territorio, psicologo di base).

L’Assembla identifica come possibili partners per creare scuole di specializzazione aggregate Bologna, Ferrara, Firenze, Parma, Chieti. Eventuali altri partners interessati possono contattare Fiammetta Cosci Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

  1. Quadro di riferimento nazionale del collegio

Enrico Molinari illustra in vece di Mario Fulcheri il quadro di riferimento del collegio ed informa che: alcuni gruppi in ambito M-PSI08 si stanno organizzando per promuovere educazione in counseling clinico; che l’AIP sta tentando di seguire la scelta di medici, biologi e farmacisti di ridurre da 5 ai 4 anni la durata dei corsi delle scuole di specializzazione; che CPA ed AIP stanno promuovendo il rientro delle scuole di specializzazione in psicologia clinica nell’ambito dell’area medica; che nessun M-PSI08 fa parte della commissione ANVUR dei dottorati (per questo invita all’autocandidatura chi ha esperienza di direzione di dottorati, se interessato ad entrare in tale commissione contatti direttamente Enrico Molinari Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

  1. Varie ed eventuali.

Nessuna.

 

L’Assemblea è tolta alle ore 16.00.

 

 

Letto 607 volte Ultima modifica il Venerdì, 20 Maggio 2016 16:17

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner e/o continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.